Articoli

Considerazioni

Progetti

 

Benvenuto

Se qualche imprecisato motivo ti ha condotto qui, benvenuto!

Quello che vedi è il mio sito personale, un luogo che tengo per me ma che condivido volentieri; ci troverai molto di me e dei miei interessi, ma mi farebbe piacere se divenisse un luogo in cui torneresti volentieri; qui parleremo di tutto, dallo sport alla musica, di informatica e hi-tech, del mio mondo e, se lo vorrai, anche del tuo. Se ti piace scrivere registrati e inizia a pubblicare i tuoi contributi; mi farebbe piacere creare una community dinamica, allegra e alla buona, parlando di tutto sempre con un sorriso, e magari un bicchiere di buon vino.

Chiunque avrà la possibilitare di pubblicare il proprio articolo dopo essersi registrato gratuitamente. Se tutto questo ti interessa, benvenuto!

Armando Mancini

×

Messaggio

Nuova Normativa sui Cookie

Questo sito utilizza cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzionalità. Utilizzando il nostro sito, accetti implicitamente la possibilità di ricevere sui tuoi dispositivi dei cookie atti a migliorare e gestire la user-experience.

Leggi la documentazione della direttiva e-Privacy

Non hai acconsentito di utilizzare i cookie. Questa decisione può essere cambiata cliccando sul pulsante a fianco.


Le recenti offese di Calderoli al ministro Kyenge, sono solo l'ultimo di tanti troppi episodi di inciviltà e maleducazione... Io comincio a essere davvero stufo di una classe politica che non mi rappresenta e che non fa il proprio dovere... Che Calderoli sia un emerito zoticone credo che ci siano pochi dubbi e la sua carriera politica è infarcita di talmente tante "perle" che è superfluo soffermarcisi ulteriormente; del resto la lega vanta personaggi come Borghezio, Bossi e company che della raffinatezza ed educazione se ne fregano ed anzi sembrano essere contenti così; forse è un bene che non si sentano italiani ma padani... Il problema non è però Calderoli e tutta quella compagnia di miracolati che vaneggiano di celti ed ampolle, ma purtroppo di una classe politica che predilige l'arroganza alla gentilezza, il cattivo gusto all'eleganza, e che in genere si fa gli affari propri in virtù di un non si sa quale diritto divino, che nè Dio ne il popolo ha accordato loro; il nostro paese ha gravi problemi, con una classe dirigente piazzata per logiche clientelari e non per merito, con baronati che detengono il dominio assoluto nelle università, mentre i giovani scoraggiati stanno diventando sempre più passivi. In mezzo a questo un intero paese si barcamena faticando tantissimo ad arrivare a fine mese; in genere in questi casi la gente si arrabbia e comincia a sparare e i politici solitamente battono in ritirata, come accaduto in molti paesi del nord africa, o come è avvenuto 10 anni fa in argentina, e per l'Italia potrebbe accadere lo stesso, specialmente quando in autunno, i nodi Imu e Iva verranno al pettine... Intanto però mi assale un senso di nausea sempre più forte verso una intera clesse politica che, non si sa come, resiste impavida al potere con un curriculum tale di insuccessi che ne consiglierebbe la cacciata seduta stante; amo ancora il mio paese, ma non è questa l'Italia che sogno per mio figlio...